Comunicato stampa ASPPI

Pubblicata il: 11 Mar 2020

In relazione al grave impatto che l’attuale emergenza sta determinando anche sul mercato dell’affitto, apprezziamo la dichiarazione del Ministro Gualtieri che di seguito riportiamo:

“Stiamo valutando misure sulle possibili difficoltà di pagare canoni di affitto per evitare anche che abbia un impatto sui proprietari che devono magari pagare le imposte su una rata di affitto che non possono riscuotere. Stiamo valutando possibili soluzioni tecniche a questo problema, e siamo pronti ad ascoltare i suggerimenti del Parlamento”, ha detto il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri.”

Ci permettiamo di suggerire alcune misure, a nostro avviso assolutamente necessaria:

  • Un contributo destinato a sostenere le aziende in difficoltà a pagare l’affitto per il periodo di blocco o di calo dell’attività. Il contributo, avendo una specifica destinazione, andrebbe direttamente riconosciuto al locatore.
  • L’esenzione dagli oneri fiscali delle somme non percepite dai locatori per morosità del conduttore.
  • Incrementare il fondo sociale di sostegno all’affitto e accelerare le procedure di impiego dei fondi per la morosità ‘incolpevole’ considerato l’impatto che l’emergenza avrà anche per il settore abitativo.

In sostanza, servono misure immediate e tempestiva per affrontare le conseguenze del blocco pressoché totale delle attività in queste settimane di emergenza e il conseguente crollo dei redditi, ma anche la consapevolezza che la situazione attuale protrarrà i suoi effetti nel tempo producendo fenomeni di morosità che i locatori ben conoscono.

 

Alfredo Zagatti – Presidente Nazionale ASPPI

Condividi sui social