Comunicato Stampa ASPPI: Cancellata la cedolare sui negozi: Governo e Parlamento ci ripensino

Pubblicata il: 11 Dic 2019

Cancellata la cedolare sui negozi: Governo e Parlamento ci ripensino

La scorsa notte, la commissione bilancio ha bocciato la proroga della cedolare secca al 21% per le attività commerciali introdotta lo scorso anno. Bocciati o ritirati gli emendamenti presentati da pressoché tutti i gruppi (di maggioranza e di opposizione) che ne chiedevano la riconferma.
Se non interverranno ripensamenti si tornerà alla tassazione ordinaria, rinunciando a produrre la benché minima inversione di tendenza in una realtà nella quale negozi sfitti e attività commerciali in crisi sono la regola in molte città. Una tassazione irragionevole a cui si aggiungono contratti vincolati oltre ogni limite rendono la crisi ancora più grave.

Governo e Parlamento ci ripensino.

Alfredo Zagatti – Presidente Nazionale ASPPI

Condividi sui social